martedì 19 febbraio 2008

Penelope o Rossella?


Niente foto questa sera perchè la mia digitale è andata in tilt, come ci sta andando pure il mio pc e aggiungo anche la mia testa. Infatti oggi ho ricamato, ricamo diverse ore al giorno, e ho dovuto rifare buona parte del lavoro.

Chiamatemi Penelope, sembravo lei che faceva e disfava, rifaceva e ridisfava, insomma un continuo lavoro che al termine della giornata non mi ha soddisfatto per niente. Ma capitano questi giorni, può darsi che quello che sto ricamando non sia di mio gusto, non è vero ma sto cercando una giustificazione, può darsi che i colori non sono quelli che più mi piacciono, non è vero ma sto cercando una giustificazione. Sta di fatto che ore ed ore di lavoro le ho gettate al vento; ma è questa la storia di "Via col vento" oppure "Odissea"?

Ho deciso, da domani cambio! Diverrò un'attrice.... meglio di no, non ho imparato dizione, nè recitazione.

Ma so quando è il momento di attaccare l'ago al puntaspilli (quello che Grazia mi ha gentilmente regalato...) e per questa sera niente ricami, ricamini eccetera, ma soltanto tanto ozio.

Ragazze me cala la palpebra e ....domani è un altro giorno.

12 commenti:

  1. Giovanna, ma come fai senza gli attrezzi del mestiere? provvedi subito!...mi mancano i tuoi lavori!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ciao Giovanna,
    anche a me è spiaciuto non incontrarti sabato...anche perchè Silva mi ha fatto un regalo specialissimo...sì sì, proprio il tuo libro che ho già iniziato a leggere con jacopo...sei proprio in gambissssima!!!
    Alla prossima
    baciotti Manuela

    RispondiElimina
  3. Ciao Cara Gio,non sei l'unica a fare e disfare quando poi è giornata è un comtinuo,ma non mi arrendo.....ti devo ancora fare i complimenti per quella splendida vetrina che hai fatto !!!!!

    RispondiElimina
  4. Giovanna anche io ieri sera non ho fatto una crocetta...dopocena a volte si crolla...ed io durante il giorno tra lavoro e casa non ricamo!!!
    Ma non si molla di certo, prendiamolo come periodo zen!!!ihihihihih...
    Buona giornata
    con affetto
    Mariarita

    RispondiElimina
  5. Io invece concludo poco perchè ho un sacco di lavori avviati, vorrei portarli avanti tutti e alla fine non combino niente
    baci
    Silva

    RispondiElimina
  6. Coraggio Gio ... sei grande!
    un abbraccio NuX

    RispondiElimina
  7. ehi.. ma vuoi dire che sei "normale" anche tu?????
    bene.. orami avevo dei dubbi che fossi extraterrestre!!!
    baci
    anna paola

    RispondiElimina
  8. A me capita di sbagliare quando ricamo e penso ad altro, quando sono particolarmente distratta o particolarmente stanca. A volte basta staccare un po', anche per una sera..e gli errori magicamente e, sapientemente (ma sulla tua abilità non ho dubbi) spariscono...
    Baci
    Elena

    RispondiElimina
  9. Cara Giò, ogni tanto anche oziare è una coccola che ci dobbiamo regalare, così ricarichiamo le batterie!
    Nell'attesa di rivedere le tue prossime meraviglie ti abbraccio a presto Pam

    RispondiElimina
  10. Cara Giò, giornate csì capitano...eccome !!!! Forza, fai come Rossella : " Domani é un altro giorno"
    Bacioni da

    Marina

    RispondiElimina
  11. non ti rammaricare, qnche se so benissimo che girano parecchio le scatole, qui ce ne un altra che talvolta lavora per ore, si fa due occhi pesti, e poi scopre un errore che rovina tutto, e così si deve ricominciare...massì anche questo fa parte del lavoro della ricamatrice, vedrai che recupererai in fretta!
    Baci Elena

    RispondiElimina
  12. Oh se capitano quei giorni!! col ricamo poi io sono molto a periodi: periodi che vado come un treno e periodi che faccio una gran fatica e magari continuo a fare errori e disfare..sto imparando a lasciar perdere appena vedo che non è giornata!
    baci
    Chiara

    RispondiElimina

grazie del tuo commento ;)

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin